A cosa serve la visita per il mal di schiena?

Il mal di schiena è uno dei dolori più diffusi e invalidanti, con pesanti ripercussioni sulla vita personale e lavorativa.

Secondo una ricerca del Global Pain Index il dolore muscolo-scheletrico affligge il 97% degli italiani e circa 6 su 10 ne soffrono ogni settimana.

La visita per il mal di schiena viene effettuata con il fine di individuare l’origine del dolore avvertito dal paziente (sciatica, brachialgia, disturbi del movimento, disturbi della sensibilità o sfinterici).

Le cause del mal di schiena possono infatti essere molteplici:

  • problemi articolari come ernie del disco o artriti;
  • problemi muscolari come contratture, stiramenti o strappi;
  • problemi ossei come fratture;
  • problemi o disturbi al sistema nervoso o al midollo spinale.

La visita medica per il mal di schiena si compone di tre parti:

  1. anamnesi: in questa prima parte lo specialista, attraverso il dialogo con il paziente, cercherà di fare un quadro generale della situazione;
  2. esame fisico: nella seconda parte della visita lo specialista valuterà la postura del paziente e quali sono i movimenti che si riescono a compiere senza avvertire dolore. Si valuteranno eventuali segni neurologici, stati di contrattura muscolare, di infiammazione delle faccette articolari, ecc;
  3. diagnosi o prescrizione: la visita potrebbe essere risolutiva e portare lo specialista a una diagnosi esaustiva oppure potrebbe portare alla prescrizione di ulteriori approfondimenti diagnostici.

Da metà ottobre presso il Centro Fisioterapico Canavesano il Dr. Bozzaro Marco, Medico Chirurgo specialista in Ortopedia, sarà disponibile per visite specialistiche legate a problematiche di colonna vertebrale.