Home > Canali News > Viaggi & Vacanze

Viaggi & Vacanze


Comeandsee Italy Tour Operator

Escursioni e visite guidata in Toscana

 

Magazine d'informazione commerciale
con novità ed eventi della tua zona


Argomenti correlati:


Vuoi essere felice? Affitta un finlandese. Il Paese nordico insegna come ritrovare la calma interiore: bastano tre giorni
"Rent a Finn" è il nome della singolare iniziativa con cui la Finlandia metterà in palio, nel corso dell'estate 2019, viaggi gratis alla scoperta delle sue bellezze naturalistiche. Ma il vero premio sarà la compagnia delle "guide della felicità", dieci cittadini comuni che faranno entrare gli ospiti nelle loro vite. Per mostrargli perché, per il secondo anno consecutivo, sono stati eletti il popolo più sereno del mondo.

Spiaggia dei Conigli la più bella d’Italia. Dal Brasile ai Paesi Baschi, tutti gli Oscar di TripAdvisor
TripAdvisor "decreta" i lidi da sogno: nel Belpaese vince la Sicilia (Lampedusa) ma la più premiata è la Sardegna. Nel Vecchio continente trionfa La Concha di San Sebastián, su scala globale la Baía do Sancho, nell’arcipelago brasiliano di Fernando de Noronha

Isole Faroe: l'eden nord-atlantico in 30 immagini
Diciotto isolette, sparse nel nord Atlantico. Millequattrocento chilometri quadri per meno di 50mila abitanti. Addensamento umano di per sé esiguo, che diventa irrisorio appena fuori dalle due isole relativamente civilizzate; la Streymoy della capitale Torshavn e la limitrofa Eysturoy, che insieme assommano quasi i tre quarti dei faroesi. Detto in altri termini, basta sconfinare nella Vagar, che pure racchiude l'aeroporto internazionale, ma che in tutto non arriva a 4mila residenti, per ritrovarsi (e già a pochi chilometri dallo scalo) in un ambiente selvaggio, dove l'unico segno della presenza umana sono le pecore e i pascoli. Un luogo che sa di sconfinato, a dispetto delle dimensioni in assoluto modeste dei singoli lembi di terra. Estremo come ancora se ne trovano pochi nel Vecchio Continente - giusto la vicina Islanda, almeno tra quelli accessibili e percorribili in autonomia su un'automobile o in bicicletta o magari su un bus. Uno scenario di linee in verticale e di curve in orizzontale. Giganteschi monconi di basalto alti fino a 7-800 metri, reminescenze di antichissime eruzioni vulcaniche, dovute al distacco della attuale Groenlandia dall'Eurasia - geologicamente una sorta di Islanda agé -, incombono vicini e irregolari sul mare. Ci si muove in un sinuoso labirinto dove gli strettissimi canali separano le isole, quasi tutte molto vicine tra loro, sino quasi ad unirle. Muraglie ripide che fanno perdere le loro tracce lungo passaggi marini, così angusti da sembrare fiordi, anche quando non lo sono. Un paesaggio dominante, che atterrisce e affascina in un solo battito emotivo. A Nord le verticalità che più impressionano, con lo spettacolare Cape Enniberg, oltre 750 metri a picco sul mare: si raggiunge solo a piedi dal minuscolo villaggio di Vidareidi, ma dopo ripida ascesa fino agli 850 metri del punto più alto, seguita da impervia camminata lungo il crinale. A Est ci sono le isole più selvagge, raggiungibili solo con ferry che passano 2-3 volte al giorno. La spettacolare Fugloy, con il villaggio di Kirkja, caratterizzato - come dice il nome - dalla deliziosa chiesa che dà sul litorale da dove si ammira la vicina Svinoy. Un piccolo gioiello, che merita di essere attraversato a piedi. Scesi dal traghetto, si attraversa il villaggio, poi ci si incammina sull'unica strada, percorribile anche dalle auto, per salire e ammirare lo scenario, che si amplia fino a mostrare Vidoy (con il Cape Enniberg) e Bordoy. Oltrepassato il "valico" stradale, non ripido, si ridiscende nell'altro villaggio, sul versante opposto del crinale. Da lì, Hattarvik, si riprende il traghetto, mezza gionrata dopo. Ma attenti a non sbagliare orario, altrimenti si dorme all'addiaccio. Altri luoghi da non perdere, lo spettacolare borgo di Gjogv (e tutto il versante nord di Eysturoy). Ancora, un pernotto a Vestmanna, per godere del Bird Cliff Tour, un'escursione in barca che offre viste da brivido sulla propaggine Ovest dell'isola principale Streymoy, con passaggi stretti tra grotte e scogli a strapiombo. Altro must, la punta ovest di Vagar. A solo un quarto d'ora dall'aeroporto internazionale, superata Sorvagur, si percorre lo splendido fiordo che attraversa la minuscola Bour fino a Gasadalur. A sinistra, per chi arriva, si offrono impareggiabili viste su scoglietti e isole disabitate, sparpagliate lungo la tratta. In vista della meta, si ammirano dapprima la spettacolare Mykines; poco dopo, sulla destra, appare la scenografica cascata sotto al villaggio di Gasadalur, una delle immagini più celebri dell'arcipelago. Mykines, poi, merita un discorso a parte. L'estrema isola occidentale è anche la più difficile da raggiungere, l'unica immersa al 100 per cento nell'Atlantico e per questo sferzata da vento e mare 365 giorni l'anno o quasi. Ci si arriva (meteo permettendo) solo in battello o in elicottero, da Sorvagur o dall'aeroporto internazionale. L'escursione al faro è un must: sulla via, colonie di pulcinelle di mare prima, di sule poi, e un paesaggio splendido con qualsiasi luce tutto attorno. Ecco, in trenta foto, una sintesi in fotoracconto di questo microeden isolano nordico, che quest'anno ha deciso di "chiudersi per manutenzione" per un weekend di fine aprile. In quei tre giorni, saranno ammessi solo 100 volontari, che parteciperanno a progetti di ristrutturazione o di miglioramento dei servizi, il tutto sotto l'egida della sostenibilità. Per il resto dell'anno, le Faroe restano un eden ancora lontano dalle logiche del turismo di massa, e allo stesso tempo accessibile a tutti. Si può arrivare in aereo, o con la propria auto, in traghetto, dalla Danimarca. Le strade sono asfaltate ovunque. Il clima non è mai rigido come si potrebbe pensare d'inverno (a livello mare la pioggia è più frequente della neve, il termometro è vicino allo zero, ma perlopiù sopra). Raramente, in compenso, si superano i 12-14 gradì: neppure in pieno solleone. L'aspetto positivo è una temperatura costante, senza sbalzi, né da un giorno all'altro, né nell'arco delle 24 ore. La stagione più battuta è come ovvio l'estate piena: il consiglio è però di anticipare, tra maggio e giugno: il meteo, perennemente variabile, non di rado cupo e piovigginoso anche nella stagione migliore, offre mediamente più sprazzi di cielo azzurro; i verdi sono al massimo, la temperatura è comunque nettamente sopra zero (8-10 gradi); l'affluenza turistica è ancora accettabilea; i prezzi, infine, sono da stagione "media" (arturo cocchi)

Weimar. Apre il museo del centenario del Bauhaus. Ma i primi ospiti lo stroncano
Il "cubo" disegnato dalla archistar tedesca Heike Hanada non convince. "Gelido, per un movimento che era anche festoso". Ambigua, nonostante le buone intenzioni, la rappresentazione del rapporto tra il movimento fondato nel 1919 e il nazismo. All'interno, la collezione di capolavori di design della scuola manca di spiegazioni esaustive

Dolomiti. Sci senza inquinare: così i monti pallidi diventano sostenibili
Alberghi che producono da soli energia. Cucina che punta sull'idea chilometri zero. Treni che ti portano in pista. Da Carezza a San Candido, i progetti e le realizzazioni green: la montagna che rispetta l'ambiente

Escape, ecco la mappa che ti dice dove volare low cost da casa tua
Un nuovo motore di ricerca per i voli, sviluppato dal Mit di Boston guidato dall’italiano Carlo Ratti, ispira i viaggiatori con una cartina interattiva e propone filtri molto utili come le incombenze per i visti o le condizioni meteo

In vacanza come in un quiz. Ecco il Trivial Pursuit Hotel: più cose sai e meno paghi
Aprirà a fine maggio vicino Mosca un albergo dedicato al famoso gioco da tavolo. Durante il soggiorno, rispondendo correttamente a domande di cultura generale, si potranno ottenere premi e servizi aggiuntivi. Ma chi sbaglierà sarà penalizzato. Le materie? Le stesse previste dal gioco. Per ora è un "popup", ma se avrà successo l'idea sarà replicata altrove

Hugo. Una casa che sembra un romanzo. La villa dell'esilio di Guernsey riapre i battenti dopo il restauro
L'autore dei Miserabili visse nella dimora in mezzo alla Manica per quindici anni, durante l'impero di Napoleone III. La dimora è un incredibile patchwork di oggetti e cimeli, alcuni creati dallo stesso scrittore. Decisivo nel restauro l'intervento del re della moda Pinault

Riapre la strada di Portofino, tutto pronto per la festa
Una sfilata di bambini con fiori inaugura il collegamento: in serata la musica, fra gli altri, di Mahmood e Mario Biondi

Istanbul. Addio Ataturk: due giorni per il trasloco kolossal nel nuovo scalo da record
Lo scalo del 1953 chiuderà definitivamente i battenti sabato. Per trasferire l'intera operatività nel suo "erede" 45 ore in cui 5mila camion trasporteranno quasi 50 mila tonnellate di pezzi. L'Istanbul Airport potrà ospitare 200 milioni di passeggeri l'anno entro il 2023

Indonesia, l'isola di Komodo chiude ai turisti: "Preserviamo il 'drago', lo rubano"
Il varano dell'isola indonesiana è a rischio estinzione e contrabbando. Il turismo non aiuta e il Paese ha deciso di approvare la chiusura del luogo a partire dal 2020

Da Trento alla Val di Non. Cammini di primavera per scoprire il Trentino
Con il progressivo aumento delle temperature, le settimane bianche lasciano spazio al trekking, a cominciare dalla mezza montagna. Tra il capoluogo e le pendici del Brenta, alcune idee "di stagione"

Manhattan ricorda Auschwitz: a New York sbarca il treno del campo di sterminio
Una mostra per ricordare una tragedia "non così lontana nel tempo e nello spazio", come recita il suo titolo. Aprirà di fronte e dentro al museo ebraico, non lontano da dove partono i traghetti per la Statua della Libertà, il prossimo 8 maggio. Nell'area, è già stato portato un vagone storico, di quelli usati per trasportare i prigionieri nei lager. In arrivo 700 reperti, mai visti negli States

Grecia, nave di 2500 anni fa diventa museo subacqueo. Ne arriveranno altri
Nei pressi dell'isola dell'Egeo i sub amatoriali potranno vedere i resti di un'imbarcazione che ha riscritto la storia delle costruzioni navali. È il primo esperimento di questo genere: se avrà successo verrà replicato anche su fondali italiani e croati

Pasqua. Idee tra capitali, mare e luoghi estremi
Tra Barcellona e Londra, tra la Sicilia e la Grande Mela, ecco le mete più gettonate dagli italiani per le prossime Feste. Tra le mete distanti, Bali e Phuket vanno per la maggiore

Dubrovnik? No, King's Landing. La città inventata da Game of Thrones attira più di quella vera
Reportage dal sito Unesco dalmata, alla vigilia dell'inizio dell'ultima stagione della saga di cui è uno dei set: i tour nei luoghi della serie superano per visitatori le tradizionali visite storico-culturali. Con i consueti effetti deleteri da overtourism

Da Casale ad Acqui. La primavera della lentezza nel Monferrato
Le colline piemontesi sono una meta ideale di stagione. Dal "capoluogo" con i suoi musei e la sinagoga di fine Cinquecento, il dolce e bellissimo territorio tra Astigiano e Alessandrino ha molto da offrire

Luce, surf e l'icona Guggenheim: nell’anima del Paese Basco
Onde burrascose, città eleganti, paesini pittoreschi e selvaggi, la tradizione balla con la mondanità: questa l'essenza del territorio di confine, tra Spagna e Francia

Sei l'ospite perfetto per Monna Lisa? Airbnb ti regala una notte al Louvre in esclusiva
Il concorso organizzato dal colosso della prenotazione case e dal museo: bisognerà "proporsi" con un messaggio da 800 caratteri. In premio, una visita guidata in esclusiva per due, un cocktail davanti al capolavoro vinciano e un pernotto in una stanza creata dentro la Piramide

Turismo, continua il boom delle città d'arte: nel 2018 più di 113 milioni di presenze
I dati Centro Studi Turistici di Firenze e Assoturismo Confesercenti. Roma sempre in testa alla classifica. In forte crescita Matera. Aumentano i visitatori stranieri dei borghi

Londra. Un hotel di lusso nella prima sede di Scotland Yard
Un 5 stelle sotto il brand di Unbound Collection by Hyatt nel palazzo ottocentesco che ospitò la sede della polizia metropolitana quando nei suoi corridoi si agggiravano Dickens e Conan Doyle in cerca di ispirazione. Inaugurazione in estate. Prezzi ovviamente da capogiro

“Basta influencer, andate a lavorare”. Filippine, troppi scrocconi nel resort "italiano"
Il White Banana Beach Club a Siargao, gestito da Gianluca Casaccia e dalla moglie Gayle Villaluz, perseguitato da richieste di ospitalità gratuita, solleva il caso con un post virale: “Non ci si proclama influencer, se vorremo collaborare saremo noi a contattare quelli veri”. E scoppia la polemica


Powered by Mk Media - Sitemap - rss RSS